Portale Trasparenza Cittā di Imperia - TINTO LAVANDERIE

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

TINTO LAVANDERIE

Responsabile di procedimento: Panizza Vittorio
Responsabile di provvedimento: Panizza Vittorio
Responsabile sostitutivo: Puglia Rosa

Uffici responsabili

SUAP

Descrizione

Costituisce esercizio di attività professionale di tintolavanderia l'attività di impresa che esegue trattamenti di lavanderia, di pulitura chimica a secco e a umido, di tintoria, di smacchiatura, di stireria, di follatura e affini di indumenti, capi ed accessori per l'abbigliamento, di capi in pelle e pelliccia, naturale e sintetica, di biancheria e tessuti per la casa, ad uso industriale e commerciale, nonchè ad uso sanitario, di tappeti, tappezzeria e rivestimenti per arredamento, nonchè oggetti di uso, articoli e prodotti tessili di ogni tipo di fibra.

Per aprire una nuova tintolavanderia, ovvero in caso di trasferimento in altri locali o in caso di modifica dei locali di esercizio, occorre presentare una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.) cui dovrà essere allegata Asseverazione redatta da tecnico abilitato contenente : dati catastali dell'immobile e destinazione d'uso dei locali; dati relativi all'agibilità dei locali; dichiarazione sulla regolarità degli impianti (con riferimento alle certificazioni rilasciate dagli impiantisti che dovranno essere allegate); dichiarazione sul rispetto della normativa relativa alle emissioni in atmosfera (possesso autorizzazione alle emissioni ovvero non necessarietà di autorizzazione in quanto attività ricadente nell'ambito di emissioni scarsamente rilevanti); autorizzazione allo scarico delle acque reflue; rispetto delle disposizioni in materia di inquinamento acustico; relazione sul ciclo di lavorazione e sulle caratteristiche delle attrezzature utilizzate dall'impresa; dichiarazione sul rispetto delle normative igienico sanitarie.L'attività può iniziare dalla data di presentazione della S.C.I.A.stessa.

 

In caso di subingresso in attività già esistente ( a seguito di acquisto o di affitto d'azienda) dovrà comunque essere presentata la S.C.I.A., ma in tal caso non dovrà essere allegata l'Asseverazione redatta da tecnico abilitato.

 

Per ogni sede dell'impresa dove viene esercitata l'attività di tintolavanderia, deve essere designato un Responsabile Tecnico" (che può essere il titolare, un socio partecipante al lavoro, un collaboratore familiare, un dipendente) in possesso di almeno uno dei requisiti indicati dal comma 2 art. 2 della Legge 22/02/2006 n. 84 "Disciplina dell'attività di tintolavanderia".

Non è consentito svolgere l'attività professionale di tintolavanderia in forma ambulante o di posteggio. L'attività potrà essere pertanto svolta solo all'interno di un apposito laboratorio in regola con le norme urbanistiche, di destinazione d'uso, di sicurezza e igienico-sanitarie.

Le lavanderie self-service (o lavanderie "a gettone") sono costituite da appositi spazi allestiti con lavatrici professionali ad acqua ed essiccatoi, che la clientela utilizza direttamente previo acquisto di appositi gettoni ed eventualmente di prodotti detergenti forniti da distributori automatici in loco.Presso tali lavanderie non vengono effettuati i lavaggi a secco,o trattamenti di smacchiatura, di stireria ecc. Anche tali esercizi sono assoggettati alla disciplina di cui alla Legge 84/2006 (presentazione di SCIA per l'esercizio dell'attività) ma, come stabilito dall'art. 79 del D.Lgs. 59/2010 non sono sottoposti all'obbligo di nomina di un Responsabile Tecnico.

Al modello SCIA che dovrà essere presentato in caso di nuova apertura/subingresso/ modifiche dovrà essere allegato, oltre alle documentazioni specificamente indicate anche copia di avvenuto versamento di Euro 50.00 da effettuare con le modalità previste in "costi e modalità di pagamento"

 

Normativa:

Legge 22/02/2006 n. 84 "Disciplina dell'attività professionale di tintolavanderia"

Art. 79 del D.Lgs. 26/03/2010 n. 59

Chi contattare

Personale da contattare: Siccardi Marina

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: si
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
60 GIORNI

Costi per l'utenza

Versamento di € 50,00 con causale "SCIA Tintolavanderie" da effettuarsi con le seguenti modalità:

- ccp n. 11241189 intestato al Comune di Imperia;

- c/c bancario BANCA CARIGE filiale di Oneglia, via G. Berio, 2 IBAN IT 41 F 06175 10500 00000 1403790 .

Modulistica per il procedimento

Servizio online

Contenuto inserito il 24-11-2014 aggiornato al 29-09-2015
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Viale Matteotti, 157 - 18100 Imperia (IM)
PEC protocollo@pec.comune.imperia.it
Centralino 0183 7011
P. IVA 00089700082
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:
Il progetto Portale della trasparenza č sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it